EiQ Industrial ha partecipato alla Europack Euromanut CFIA di Lione per presentare la gamma di quadri elettrici brevettati conformi alle linee guida HEDG. Nel 2018, il giro di affari del settore delle macchine automatiche per il confezionamento e imballaggio, in Italia, ha raggiunto i 7,85 miliardi di euro (+9,4% sull’anno precedente).

EiQ Industrial ha partecipato alla fiera Europack Euromanut CFIA che si è tenuta a Lione dal 19 al 21 novembre. La Francia, infatti, rappresenta uno dei mercati di sbocco principali per le aziende italiane produttrici di macchine per il packaging ed anche EiQ Industrial, che produce quadri elettrici per questo settore, sta investendo nella crescita del business in tale Paese.

L’evento era dedicato ai professionisti dell’intera filiera del packaging, della movimentazione, della logistica. Si è svolto in una delle regioni più industrializzate della Francia, grazie alla posizione strategica di crocevia europeo, la vicinanza dei principali mercati, la concentrazione di competenze e un forte potenziale di ricerca e innovazione.

Lo stand di EiQ Industrial alla Europack Euromanut CFIA dove sono stati presentati i quadri elettrici conformi alle linee guida HEDG.

In questa occasione, dunque, il team commerciale dell’azienda ha presentato la nuova gamma di quadri elettrici conformi alle linee guida EHEDG (European Hygienic Engineering and Design Group) realizzata con il sistema igienico brevettato, ideale per le applicazioni alimentari dove gli ambienti di lavoro sono particolarmente critici. Le soluzioni di questa linea comprendono scatole di derivazione, casse, armadi e cuffie di protezione per la ventilazione forzata.

La gamma di prodotti è il frutto di uno studio dedicato del Dipartimento Tecnico che ha lavorato a partire dalle richieste del mercato per ricercare le migliori soluzioni in termini di igienicità, robustezza, protezione e certificazione.

Un prodotto per applicazioni igieniche di EiQ Industrial

Il risultato è un’intera linea certificata IP66, IP69K oltre che UL (Underwriters Laboratories). Inoltre, le cerniere esterne dei quadri elettrici sono certificate secondo le normative EHEDG e garantiscono il perfetto allineamento dell’anta e una pressione uniforme sulla guarnizione siliconica blu per assicurare la tenuta stagna e una portata dell’anta fino a 70 kg. Infine, la guarnizione dei quadri elettrici rispetta anche le norme FDA (Food and Drug Administration) ed è certificata UL.

La fiera ha confermato la vitalità del mercato europeo nel settore delle packaging: basti pensare che dai 450 espositori del 2013, Europack Euromanut CFIA si è ingrandita fino ad ospitare quest’anno ben 650 aziende iscritte.

Un impianto industrial automatico

In Italia, tra l’altro, il mercato del packaging coinvolge soprattutto il settore delle macchine automatiche. Secondo il Centro Studi UCIMA (Unione costruttori italiani macchine automatiche per il confezionamento e l’imballaggio) nel 2018 l’andamento del settore delle macchine per il packaging si è confermato positivo, grazie ad un giro di affari di 7,85 miliardi di euro (+9,4% sull’anno precedente). Una spinta, questa, favorita sia sul fronte interno, sia sul mercato internazionale. Di fatto, si tratta di uno dei comparti con la più alta vocazione all’export che riguarda, in particolare, proprio i Paesi dell’Unione Europea (quasi il 40% sul totale), tra cui per l’appunto, la Francia.

Non solo, perché a rendere ancor più l’idea del peso di questo settore per l’economia italiana ed europea è sufficiente un altro dato UCIMA: il 50% delle macchine automatiche per il confezionamento e l’imballaggio vendute nel mondo sono italiane o tedesche.

 

Fonti: http://www.ucima.it/uc-it/settore-in-cifre/il-settore/

https://www.europack-euromanut-cfia.com/en/